Wedding travel

  • Mersia Carboni

Quando il matrimonio diventa destinazione

L’importanza del Wedding Tourism

L’importanza di queste cerimonie è altissima, perché permettono di promuovere tutto il territorio in cui si svolgono. Una coppia di futuri sposi sarà sicuramente motivata a scegliere una destinazione in grado di offrire tutte le componenti necessarie al matrimonio. Dal fotografo all’albergo, dai wedding planner al catering, dal pre cerimonia al post cerimonia fino al viaggio di nozze. Attrarre i matrimoni non è importante infatti solo per l’indotto immediato, ma anche perché le ricadute positive sul territorio sono elevate. Inoltre, chi sceglie un luogo diverso per celebrare le nozze, ne conserverà la memoria nel cuore e tornerà a visitarlo nel tempo, magari per festeggiare gli anniversari.

Il mercato del turismo matrimoniale è anche ampiamente influenzato dal passaparola; una destinazione interessante nel mercato nuziale avrà la possibilità di aumentare le presenze grazie a questa forma di promozione a costo zero e tra gli invitati stessi! 

Per un territorio, attrarre matrimoni significa

  • aumentare il numero dei visitatori;
  • potenziare la notorietà e l’immagine della destinazione e migliorare il posizionamento di marca;
  • allungare la permanenza delle coppie e/o dei partecipanti, che spesso decidono di prolungare la permanenza nella destinazione come esperienza di vacanza.

 

Il Wedding per stranieri, se strutturato in modo efficace, promuove il territorio e genera un indotto per gli operatori turistici diventando quindi uno dei nuovi modelli di marketing territoriale. 

Ma affinché possa portare dei benefici è necessario creare una rete per poter realizzare e proporre esperienze davvero originali che possano integrare tutte le fasi della cerimonia senza fermarsi solo al giorno del matrimonio. La ricerca di idee originali è il comune denominatore di questi eventi. Ognuno vorrebbe che il proprio matrimonio fosse unico e irripetibile e come il matrimonio altro evento importante, legato alla cerimonia, è l’addio al celibato/nubilato per il quale sempre più persone scelgono mete estere e si mettono a caccia di attività originali e insolite da condividere con gli amici/amiche più cari. Un evento goliardico di ricordi indimenticabili dove si può osare e giocare. E’ sempre più elevata la richiesta di idee originali per l’addio al celibato/nubilato che spesso diventa esso stesso regalo di nozze.

Foto di Grazia Mele fine art photography

La figura del Wedding Travel Coordinator

IL WTC è una nuova figura professionale che ha in sé la professionalità turistica e dell’organizzazione del matrimonio, interpretariato, coordinamento del wedding day, ma è soprattutto un mediatore culturale. Non organizza l’evento, quindi, non è un wedding planner, né un agente di viaggio, non è un tour operator, è la parte esecutiva, colui che accoglie i turisti matrimoniali e che li accompagna nel loro soggiorno in Italia

Il Wedding Travel Coordinator nasce da un bisogno del mercato:

       

Foto di Grazia Mele fine art photography

La meta preferita? L'Italia

L’Italia nell’immaginario collettivo, soprattutto degli stranieri, è vista come una meta turistica unica e senza eguali, da vedere assolutamente almeno una volta nella vita e allora perché non sceglierla come luogo di uno dei momenti più importanti della propria vita? Sono sempre di più gli stranieri alla ricerca di idee per un matrimonio originale e indimenticabile che scelgono il nostro paese. Forte di località esclusive, scenario di romanzi e film d’amore e scelta esclusiva dei vip come luogo per i loro matrimoni da sogno, l’Italia riceve dal wedding tourism una promozione importante e gratuita.

Non solo turismo culturale o enogastronomico, da anni l’Italia è tra le mete più ambite per il wedding tourism, con una domanda in forte crescita da parte degli operatori stranieri e con coppie di tutto il mondo che la scelgono come location per pronunciare il fatidico sì, disposte a spendere, per farlo, anche budget importanti pur di avere un matrimonio davvero originale. 

Quando si parla di wedding tourism si fa riferimento ad un concetto di viaggio, concepito come spostamento in Paesi diversi dal proprio, che ha come scopo quello della celebrazione del matrimonio o di momenti ad esso collegati come l’addio al celibato/nubilato o il viaggio di nozze. 

Secondo i dati di Federturismo e JFC Tourism & Management: su 44 milioni di turisti che ogni anno visitano l’Italia, 352 mila – cioè circa l’8% – lo fanno per sposarsi, festeggiare anniversari, organizzare addii al celibato o al nubilato o fare la luna di miele. E quello dell’Italia è un primo posto incontrastato, seguito solo a distanza dalla Francia con circa 330mila, Dall’altro canto l’Italia deve competere con Spagna o Grecia (molto più economiche). 

Inoltre, non solo l’Italia è la meta scelta dalle coppie straniere che vogliono avere un ricordo indimenticabile del loro grande giorno. Non c’è da dimenticarsi di tutte le coppie italiane che vivono all’estero e le coppie miste che, per l’occasione, ritornano nel paese di origine. 

L’Italian Style Wedding è lo stile di matrimonio più ricercato, perché rappresenta il matrimonio classico, romantico ed elegante. Il punto di forza di un matrimonio classico italiano è la semplicità. L’eleganza e la raffinatezza si combina con una forte tradizione, elevando ai massimi livelli la qualità dell’evento.

Cosa non piace agli stranieri del nostro paese?

Le coppie che si recano in Italia per sposarsi non trovano tutto perfetto. Secondo una ricerca, ciò che manca maggiormente è la mancanza di una organizzazione più strutturata. Infatti la quasi totalità degli sposini ricorre alla figura di un wedding planner direttamente sul luogo scelto. L’organizzazione e la personalizzazione diventa essenziale per trasformare il matrimonio in un momento davvero unico.

Da dove vengono le coppie che si sposano in Italia?

  1.        Regno Unito 26,4%
  2.        Usa 20,7%
  3.        Australia 8,4%
  4.        Irlanda 5,4%
  5.        Germania 4,9%
  6.        Canada 4,6%
  7.        Russia 3,3%
  8.        Francia 3,0%
  9.        Brasile 2,4%

Quanto spendono?

Per le nozze di stranieri celebrate in Italia si parla, in totale, di 380 milioni di euro di fatturato per circa 7.000 eventi in un anno, e la crescita non accenna a fermarsi. La maggior parte dei matrimoni è celebrata in estate in strutture di lusso, scelte tra ville, ristoranti, agriturismi e castelli. Una parte di budget è investito nelle esperienze collegate al matrimonio, in genere da condividere con parenti e amici. Attività di pre wedding o post wedding sono molto ricercate e contribuiscono a rendere unico l’evento matrimonio che spesso si associa ad un soggiorno medio di una settimana. 

Quali sono le località più richieste? 

Con il suo 32,1%, la Toscana è la location preferita, generando un fatturato annuo di 122,7 mln di euro. La Lombardia, (15,8%) ha fatturato di 59,3 mln di euro. A seguire, la Campania (14,4%) con un fatturato di 52,7 mln di euro. 

Puglia, Sicilia e Umbria risultano tra le destinazioni emergenti, grazie a una promozione mirata su questo settore e strutture e proposte originali sempre più adeguate ad accogliere questo genere di eventi.

Non sarebbe male promuovere all’estero un prodotto made in Italy dove i promessi sposi possono scegliere una regione come location e di conseguenza affidarsi a una squadra di professionisti che confezioneranno al meglio il servizio. 

 

Foto di Grazia Mele fine art photography

Avete mai pensato alla Sardegna come location per il vostro matrimonio?

La Sardegna, con i suoi immensi e unici paesaggi che fanno da sfondo per il vostro matrimonio, una terra di pura magia grazie alle mille tradizioni che la abbracciano... un sogno, vero? Non più! 

In questo articolo abbiamo trattato un mercato sicuramente in espansione nel territorio isolano in quanto non ancora saldamente affermatosi come in altre realtà come la Toscana.  Abbiamo parlato del wedding travel coordinator, che si affianca organicamente o si integra con una figura sempre più basilare e di sicura conferma anche in Sardegna, quella del Wedding Planner. 

A tal proposito vorremmo segnalarvi una startup il cui approccio al matrimonio abbraccia una filosofia aperta alla promozione del territorio attraverso la proposta di palazzine e ville d'epoca, siti di importanza storica e natura, tanta natura. Una commistione, quella di Lace & Love Wedding and Events (www.laceandlove.it) che estende il proprio raggio d'azione trasversalmente rivolta ad un mercato regionale, ma aperta altresì ad una ben più ampia realtà di destinazione dal resto d'Italia come dall'estero. 

Proprio in questi giorni sono state pubblicate le prime immagini del primo wedding inspiration shooting firmato Lace & Love (alias Sergio Fara) e ambientato in una bellissima villa liberty (nata come Villa Papandrea e riqualificata dopo un lungo e accurato restauro ad area museale della casa editrice Ilisso da cui il nuovo nome Spazio Ilisso) nel centro del capoluogo barbaricino: avrete notato che alcune delle foto pubblicate in questo articolo sono proprio relative a questo servizio (Grazia Mele fine art photography). 

Se siete curiosi visitate pure il suo sito e contattate Sergio per una prima consulenza completamente gratuita.

 

                                                

 

Marketing, Formazione, Consulenza, Progettazione, Destinazione, turismo, travel, mercato, sostenibilità, wedding, matrimoni

Sun & Sand Sardinia Srl
Via San Lucifero n° 65
09125 Cagliari (CA) - Italia
CF/P.IVA  03763360926
Reg. Imp. Cagliari R.E.A. CA-295872
Cap. Soc. 3.000 Euro
Codice Destinatario KRRH6B9

Social

Credits by Cyberfarm.it